Postura e sport: come migliorare le tue performance

Il nostro corpo è un sistema interconnesso regolato da innumerevoli meccanismi.

Tra questi c’è anche la postura, ovvero l’atteggiamento che mettiamo in atto per contrastare la forza di gravità. Il nostro sistema nervoso elabora in ogni situazione le informazioni date dall’ambiente esterno per adottare la posizione ideale.

I fattori che influiscono sulla postura sono molti, tra cui l’attività svolta dal nostro corpo, la respirazione e perfino l’occlusione dentale.

Le principali cause dei problemi posturali sono 4:

– la rigidità di alcune aree del corpo

– le tensioni muscolari atipiche

– l’assenza di stimoli di un determinato tipo e quindi l’eccesso di un determinato stimolo o postura.

– la debolezza di alcuni muscoli posturali

La nostra postura è quindi vincolata da fattori esterni, che ci portano a modificarla. Ad esempio, se un infortunio dovesse interessare il nostro ginocchio sinistro, ci troveremmo a compensare il problema con la parte destra del corpo, sovraccaricandola. Il risultato finale non sarebbe la risoluzione del problema ma anzi, il suo peggioramento.

postura-e-sport-dolori-fisiosan

 

 

Queste considerazioni valgono soprattutto per gli sportivi, dal momento che i loro muscoli vengono sollecitati  decisamente più di quelli di una persona sedentaria. I loro blocchi, le contratture e i traumi sono spesso conseguenze di un’anomalia a livello di postura.

A cosa portano le modificazioni posturali?

La cattiva postura si sviluppa in dolori cronici (come la tendinite e le infiammazioni), che nella maggior parte dei casi derivano da squilibri originati in altre parti del corpo. Queste problematiche possono essere debilitanti per gli stessi sportivi, che si sentiranno fortemente limitati nella loro attività.

Come alleviare il dolore fin da subito?

Una soluzione che si può attuare tempestivamente è quella di cercare di dare più stimoli differenti al nostro corpo e tentare di mantenere la giusta flessibilità e tono muscolare a tutti i distretti corporei.

Un’altra strategia consiste nello sviluppare la muscolatura dell’area dove si sente più fastidio. Questo consiglio vale soprattutto per chi ama fare running, andare in bicicletta o giocare a calcio: in questi casi la muscolatura si sviluppa meno che in altri sport e un allenamento specifico (preparazione atletica in ottica preventiva sport specifica) si rivelerebbe ottimo anche solo per prevenire i dolori.

La posturologia non è una scienza esatta che si applica a tutti nello stesso modo.

Piuttosto, si compone di schemi generali che vanno sempre adattati al caso specifico.

Se anche tu accusi fastidi, consulta uno dei nostri esperti: potrai dimenticare il dolore, tornando a goderti i tuoi allenamenti e la tua quotidianità.

segina-marco-mezzobusto-nov-2017-768x768dott. Ft. Marco Segina

Resposabile della sezione Fisioterapia Ortopedica e Sport del Poliambulatorio Fisiosan.

Laureato in Fisioterapia con Lode C/o Facoltà di Medicina e Chirurgia di Trieste; Diploma di Preparatore Atletico riconosciuto CONI; Diploma Osteopractor (AAMT- Usa); McKenzie method (level A,B,C,D,E); Stecco method (I e II livello); Dry Needlig cert. (American Academy of Manipulative Therapy); Spinal Manipulation cert. (American Academy of Manipulative Therapy); McGill method (I – III livello); Documentarion Based Care certificated Instructor – Finland; Istruttore di Functional Training; Personal Trainer; Tecnogym Exercise Specialist