TMS

Grazie alla collaborazione con il direttore scientifico prof. Antonio Scollato, già primario di Neurochirurgia dell’Ospedale di Tricase (Lecce), il Poliambulatorio Fisiosan è il primo centro in Friuli Venezia Giulia (e uno dei primi in Italia) ad offrire la stimolazione magnetica transcranica, nota anche come TMS o r-TMS, che utilizza campi magnetici pulsanti per attivare o inibire i centri cerebrali associati a una serie di disturbi, del sistema nervoso centrale.

COME FUNZIONA

Attraverso gli impulsi magnetici vengono stimolate alcune specifiche aree del cervello all’incirca delle dimensioni di una monetina. Questa stimolazione migliora la comunicazione neurologica delle aree coinvolte, eliminando gradualmente i disturbi.

Gli impulsi magnetici vengono erogati da una bobina posizionata sopra la testa durante il trattamento e vengono programmati secondo le esigenze di ogni individuo in base al piano di trattamento personale.

Il trattamento con r-TMS dura in genere dai 15 ai 45 minuti, non è invasivo e non ha effetti collaterali di rilievo.La prima seduta funge da test e serve ad individuare le regioni della corteccia cerebrale da trattare.

La prima seduta funge da test e serve ad individuare le regioni della corteccia cerebrale da trattare.

Un ciclo può variare da un minimo di 15 ad un massimo di 30 sedute a seconda della patologia. Nella prima fase è preferibile le sedute siano svolte quotidianamente, successivamente la frequenza potrebbe essere ridotta. In alcuni condizioni potrebbe essere utile associare altre terapie (farmacologiche, psicoterapiche, fisioterapiche, o attività fisica aerobica in palestra e/o all’aperto).

Il Poliambulatorio Fisiosan utilizza i macchinari più avanzati, costantemente controllati, con personale tecnico specializzato. La TMS è un trattamento efficace nella cura di:

  1. Ansia
  2. Cefalea / emicrania
  3. Insonnia
  4. Depressione
  5. Dipendenze da sostanze come cocaina, alcol, nicotina
  6. Fibromialgia
  7. Dolore cronico di tipo centrale
  8. Disturbo post-traumatico da stress

Per iniziare il trattamento è fondamentale svolgere una prima visita specialistica o avere già una prescrizione per questo tipo di trattamento.

 

Poliambulatorio Fisiosan, mette a disposizione dei suoi pazienti un team di medici e professionisti sanitari abilitati altamente specializzati nelle seguenti branche: psichiatria, neurologia, psicoterapia, fisiatria, terapia del dolore, fisioterapia.

 

  1. DISTURBO D’ANSIA

I sintomi dell’ansia possono colpire chiunque a qualsiasi età e possono interferire con la vita quotidiana e con lo svolgimento delle normali attività. Possono avere cause diverse come  fobie o traumi, o non avere cause identificabili.

 

Le terapie più utilizzate sono in genere quelle farmacologiche, che possono dare problemi di assuefazione, nel lungo periodo.

 

Il trattamento del disturbo d’ansia con la rTMS può aiutare in modo significativo già nelle prime settimane, senza effetti collaterali .

Inoltre la rTMS è una soluzione indolore, che non necessita di ricovero ospedaliero e viene praticata nel rispetto della privacy.

 

  1. CEFALEA ed EMICRANIA

la cefalea e l’emicrania sono patologie spesso invalidanti che possono comportare ripercussioni psico sociali e lavorative a chi ne soffre.

Oggi stiamo assistendo ad una svolta epocale nelle terapie; la TMS infatti offre in genere grandi benefici senza effetti collaterali ed in sinergia o anche senza l’uso di terapie farmacologiche.

La letteratura scientifica internazionale evidenzia che la stimolazione magnetica transcranica ripetitiva (rTMS),  sia un trattamento innovativo ed efficace per le cefalee croniche.

gli studi più recenti compiuti sulla TMS e l’emicrania evidenziano in genere sia una riduzione della frequenza sia dell’intensità degli attacchi di emicrania; le ultime pubblicazioni riportano miglioramenti medi del 60% di questi due parametri; nel 70% dei soggetti trattati.

La TMS è dunque un valido alleato sia nella profilassi che ai primi segni di attacco acuto (che in genere può durare anche diversi giorni).

Questa procedura, riesce a ristabilire l’equilibrio funzionale ed ad eliminare gradualmente il problema.

I due terzi dei pazienti trattati avvertono dei miglioramenti già nelle prime settimane di trattamento.

Il trattamento è indolore, non utilizza direttamente medicinali, non comporta ricoveri ospedalieri e viene eseguito nel rispetto della privacy in ambulatorio.

  

  1. INSONNIA

L’evidenza di una patologia legata ai Disturbi del Sonno si riscontra da alcuni sintomi come:

  • l’alterazione nel normale ciclo di sonno e veglia
  • la difficoltà ad addormentarsi
  • la difficoltà a mantenere il sonno,
  • la mancanza di riposo sufficiente per la soggettiva esigenza, indipendentemente dalla condizione fisica e mentale o dall’assunzione di farmaci o altre sostanze.

Generalmente i Disturbi del Sonno vengono suddivisi in due grandi categorie: le dissonnie e le parasonnie.

L’insonnia appartiene alla categoria delle dissonnie ed in base alla durata, tipologia e cause, si possono così classificare:

  • un’insonnia “occasionale/situazionale” (insonnia acuta), caratterizzata da episodi isolati o che persiste per pochi giorni e che solitamente compare in periodi di stress o cambiamento di abitudini, superati i quali tutto rientra nella normalità;
  • l’insonnia “episodica”, che dura almeno un mese, ma meno di tre, e tende a risolversi spontaneamente o adottando semplici accorgimenti comportamentali e/o rimedi fitoterapici o brevi interventi farmacologici;
  • l’insonnia “persistente”, che si protrae per più di tre mesi e che richiede una cura specifica di tipo farmacologico per essere eliminata;
  • l’insonnia “ricorrente”, caratterizza da almeno due episodi di durata variabile, nell’arco di un anno.
  • L’insonnia “cronica” che dura più di un mese.

Talvolta, individuare la causa di questi disturbi è piuttosto semplice, in altri casi, si rende necessario uno studio più completo con l’intervento di uno specialista.

 

La letteratura scientifica internazionale evidenzia che la stimolazione magnetica transcranica ripetitiva (rTMS),  sia un trattamento innovativo per le dissonie e le parasonnie.

Questa procedura, riesce a ristabilire l’equilibrio funzionale ed ad eliminare gradualmente il problema.

I due terzi dei pazienti trattati avvertono dei miglioramenti già nelle prime settimane di trattamento.

Il trattamento è indolore, non utilizza medicinali, non comporta ricoveri ospedalieri e viene eseguito nella privacy dell ambulatorio.

 

  1. DEPRESSIONE

La depressione è una delle malattie più diffuse al mondo e ha dei sintomi anche molto invalidanti.

 

Per i casi di depressione in cui la cura farmacologica non ha avuto buoni risultati o è sconsigliata, il trattamento con rTMS è una soluzione molto efficace.

 

Stimolando l’area della corteccia prefrontale del cervello il trattamento con rTMS riesce ad agire efficacemente sull’umore, la motivazione e le abilità sociali, favorendo la remissione della malattia.

Una rivoluzione in campo medico approvata dai principali organi scientifici, nonché dalla letteratura scientifica internazionale.

 

Il trattamento è indolore, non utilizza direttamente medicinali, non comporta ricoveri ospedalieri e viene eseguito nella più completa privacy.

 

  1. DIPENDENZE

la stimolazione magnetica transcranica viene utilizzata anche per combattere le dipendenze patologiche, quali:

 

  • Dipendenza da Cocaina,
  • Dipendenza da Crack,
  • Alcolismo,
  • Dipendenza da Oppiacei (eroina),
  • Dipendenza da Metanfetamine,
  • Dipendenza da Farmaci (benzodiazepine, ecc.),
  • Dipendenza da Tabacco,
  • Dipendenza da Marijuana,
  • Ludopatia – Dipendenza dal gioco d’azzardo.

 

Questa procedura, riesce a ristabilire l’equilibrio funzionale ed ad eliminare gradualmente la compulsione derivante dalle dipendenze. I due terzi dei pazienti trattati avvertono dei miglioramenti già nelle prime settimane di trattamento.

A volte il trattamento tradizionale (astinenza, psicoterapia e terapia farmacologica)  fa registrare successi parziali e ricadute; in questo caso la rTMS diventa un valido alleato terapeutico in un ‘ottica di approccio multidisciplinare in sinergia con le altre terapie.

Si utilizza un treno di impulsi ad alta frequenza mirato a modulare direttamente l’attività neuronale alterata dalla patologia, con l’obiettivo di riportarla gradualmente agli standard pre-patologici.

Per questo motivo è ritenuta una terapia affidabile.

La rTMS è indolore, non si utilizzano direttamente farmaci,non comporta ricoveri ospedalieri e viene eseguito nella più completa privacy.

 

  1. FIBROMIALGIA

Secondo le ultime pubblicazioni scientifiche, la Stimolazione Magnetica Transcranica ripetitiva (rTMS) è in grado di migliorare la qualità della vita, e i sintomi dei pazienti affetti da fibromialgia.

Gli studi dimostrano infatti che la rTMS ad alta frequenza sulla corteccia motoria primaria sinistra ha un impatto positivo sulla qualità di vita dei pazienti già dopo poche settimane di trattamento, e potrebbe quindi fornire un complemento sicuro e non invasivo agli analgesici in alcuni pazienti con questa malattia.

Perché la TMS nella fibromialgia? Studi precedenti hanno dimostrato la presenza di anomalie funzionali nel cervello a riposo dei pazienti con fibromialgia. Sulla base di questo riscontro, diversi ricercatori hanno eseguito uno studio per verificare la possibilità di modulare le aree cerebrali colpite con la TMS per correggere le anomalie funzionali e migliorare i sintomi nei soggetti affetti da questa patologia.

I pazienti sottoposti alla rTMS hanno dimostrato un miglioramento maggiore della qualità della vita, in particolare nell’area affettiva, in quella delle emozioni (gioia, tristezza, rabbia, ansia) e in quella sociale (prestazioni lavorative, partecipazione ad attività sociali, contatti con gli amici, hobby e interessi).

La TMS nella fibromialgia è a tutti gli effetti una rivoluzione in campo medico, approvata dai principali organi scientifici, nonché dalla letteratura scientifica internazionale.

 

Il trattamento è indolore, non utilizza medicinali, non comporta ricoveri ospedalieri e viene eseguito nella più completa privacy.

 

  1. DOLORE CRONICO

l Dolore Cronico affligge una vasta parte di popolazione che soffre di patologie croniche invalidanti. Può essere di orgine centrale o periferica.

Sebbene la problematica risponda a diversi farmaci, molto spesso la terapia farmacologica pur essendo efficace risulta apportare a volte effetti collaterali ed assuefazione.

Il trattamento con la TMS è un’alleata efficace, sicura e non invasiva per il dolore cronico

Il trattamento consiste nello stimolare magneticamente le strutture e le reti cerebrali legate al dolore neuropatico.
Può essere utilizzata per modulare l’eccitabilità corticale ed inibire la percezione dolorosa nel cervello apportando miglioramenti significativi alla qualità di vita del paziente.

La procedura non richiede ricovero, è ben tollerata e non comporta effetti collaterali sistemici.

 

  1. DISTURBO POST TRAUMATICO DA STRESS

Si pensa che il DPTS colpisca circa un terzo delle persone che hanno vissuto un’esperienza traumatica e può anche emergere diversi anni dopo l’evento scatenante.

I principali sintomi sono:

  • Ansia, preoccupazione, pensieri negativi
  • Difficoltà a dormire: insonnia, incubi, sonno interrotto
  • Flashback con distacco dalla realtà
  • Intorpidimento emotivo
  • Rabbia, aggressività
  • Difficoltà nella concentrazione
  • Mal di testa, dolore toracico, mal di stomaco
  • Autolesionismo, consumo eccessivo di alcol, abuso di droghe

La letteratura scientifica internazionale evidenzia come la stimolazione magnetica transcranica ripetitiva (rTMS) sia un trattamento efficace per questo disturbo.

 

Il trattamento è indolore, ben tollerato, non utilizza direttamente medicinali, non comporta ricoveri ospedalieri e viene eseguito nel rispetto della privacy in ambulatorio.