Le lesioni meniscali

La parola menisco indica quelle strutture fibrocartilaginee di forma semicircolare situate all’interno dell’articolazione femoro-tibiale le quali, assieme all’articolazione femoro-rotulea, costituiscono le ginocchia. Nello specifico, sono formate da due parti: una più piccola mediale di forma a semiluna chiusa e una più grande, il menisco esterno, dalla forma a “C” aperta, la quale è anche più mobile rispetto all’opposta.

Una struttura fondamentale

Le funzioni di questa struttura sono diverse: innanzitutto conferisce stabilità all’intero ginocchio; protegge la superficie articolare da compressioni e forze di taglio; incrementa la congruenza articolare e scarica il più del peso che grava sulle cartilagini articolari.

In base ai dati statistici, 70 ogni 100 mila lesioni alle ginocchia sono attribuite a danni ai menischi, seconde per frequenza solo alle lesioni legamentose. Spesso vi è un’associazione delle due, ovvero danni ad entrambe le strutture che si verificano contemporaneamente.

menisco_lesione

Le lesioni al menisco

Due sono le tipologie di lesioni meniscali: traumatiche, più frequenti in sportivi e giovani, e degenerative. Queste si presentano con una minor elasticità e maggiore fragilità del menisco, legate all’avanzare dell’età, e possono essere causanti di lesioni meniscali in seguito anche ad azioni apparentemente semplici e banali, come l’alzarsi dopo essere stati inginocchiati a lungo oppure un cambio di direzione affrettato.

Le lesioni degenerative sono individuabili dal dolore che la persona prova nei movimenti quotidiani come fare le scale o alzarsi, e la fonte di tale fastidio viene localizzata nel bordo interno o esterno del ginocchio. Se il disturbo non viene trattato, la situazione può degenerare. La diagnosi viene rilevata in seguito a determinati test specifici, il più comune identificato nella Risonanza Magnetica che potrà orientare lo specialista verso quale approccio sia il più adatto in base al caso.

Che sia a causa di un movimento improvviso oppure un lento progredire di un fastidio, non affidarti a cure “casalinghe”: contattaci per ricevere dei consigli efficaci e per una terapia concreta.