La scoliosi post-operatoria

A distanza di anni dall’intervento chirurgico per scoliosi possono verificarsi diverse problematiche, la maggior parte delle volte legate al disinteresse dei pazienti ad effettuare delle visite di controllo: i pazienti che accettano l’invito dei chirurghi ad effettuare una visita di controllo sono relativamente pochi, soprattutto se l’intervento è avvenuto in giovane età.

Proprio per questo motivo è difficile per gli studiosi effettuare un’analisi precisa dei cambiamenti di stile di vita a seguito di questo tipo di intervento chirurgico: in media circa il 40% dei soggetti invitati a fare una visita di controllo rifiuta quest’opportunità e tra coloro che rispondono in genere circa il 60% è ancora soddisfatto, mentre  il restante 40% lamenta dolore e disabilità di entità variabile; tuttavia, resta il dubbio che coloro che rifiutano i controlli a distanza lo facciano anche perché non sono soddisfatti dei risultati dell’intervento. I dati a disposizione evidenziano che le probabilità di complicanze a distanza di anni dall’intervento sarà maggiore quanto più è grave la scoliosi prima dell’operazione.

Premesso tutto questo, è consigliato non trascurarsi e tenere monitorata la schiena facendo le visite mediche e i controlli necessari: gli specialisti nel trattamento delle patologie vertebrali potranno indirizzarvi verso gli esami diagnostici più appropriati e i trattamenti con maggiori probabilità di miglioramento dei sintomi.

Sottoporsi ad esami diagnostici senza una visita o il parere di un medico rischia di dimostrarsi una semplice perdita di tempo e può addirittura essere pericoloso perché la scarsa conoscenza del problema comporta conclusioni errate che possono aumentare i dolori, i disturbi, la depressione, l’ansia: la Risonanza Magnetica, ad esempio, è un esame molto accurato che mostra molte cose che non necessariamente sono correlate al problema e per questo motivo va eseguita soltanto nei casi in cui si vuole mettere in luce una sofferenza delle strutture nervose già accertata in una visita.

In molti casi, per la scoliosi operata sono anche necessari degli esercizi specifici regolari assegnati da fisioterapisti esperti nel settore, che permettono di controllare e alleviare il dolore. Inoltre, nelle situazioni in cui nonostante l’intervento la scoliosi tende a peggiorare, gli esercizi aiutano a rallentare e spesso ad arrestare il processo di peggioramento.

Il Nostro Centro vi consiglia quindi di fare lo sforzo di effettuare visite di controllo regolari e non dimenticare di aver effettuato l’intervento chirurgico: oltre a monitorare il vostro personale stato di salute, permetterete a chi è del settore di capire qualcosa in più su quello che succede anni dopo l’intervento e contribuirete ad offrire un quadro più completo a chi è all’inizio della patologia e cerca delle risposte certe dagli specialisti.